Prosegue l'itinerario culturale nel cuore dell'Umbria

autore: Ghenos

Nella suggestiva cornice della regione, un viaggio nel percorso artistico del maestro Luca Signorelli, alla scoperta dell’identità territoriale.

Continua l’iniziativa dedicata a uno dei più geniali interpreti della pittura italiana del Rinascimento, Luca Signorelli (1450-1523), promossa da Regione Umbria con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Il territorio umbro farà da cornice a De Ingegno et Spirto Pelegrino, la mostra itinerante nei più suggestivi siti artistici che espongono e conservano gelosamente oltre 100 opere del maestro cortonese che, a seguito del clamoroso successo, è stata prorogata fino al 30 settembre.

Infiniti percorsi alla scoperta dell’arte e del patrimonio paesaggistico fruibile liberamente nelle tappe. 3 sedi espositive principali da non perdere nei luoghi del cuore della regione: la Galleria Nazionale dell’Umbria, a Perugia, il Duomo, il Museo dell’Opera e la chiesa dei Santi Apostoli a Orvieto, la Pinacoteca comunale e a palazzo Vitelli alla Cannoniera a Città di Castello.
Ogni sosta è stata scelta per raccontare le esperienze formative e i dialoghi intessuti da Luca Signorelli con alcuni fra i più geniali artisti del suo tempo: dalla formazione d’impronta pierfrancescana e le frequentazioni giovanili (Verrocchio, Pollaiolo, i fiamminghi) fino alla partecipazione al cantiere decorativo Cappella Sistina, dove Signorelli ebbe modo di confrontarsi con artisti come Perugino e
Pintoricchio.

La rassegna monografica su Luca Signorelli diventa così occasione per un viaggio nella storia tra borghi e città, saperi, tradizioni e sapori di un territorio dove ogni angolo, ogni piazza custodisce il fervido ricordo della stagione rinascimentale. Tra itinerari artistici, paesaggistici e gastronomici, il visitatore farà l’esperienza di entrare in “una regione fatta come il gioco dell’oca: un percorso obbligato con tante caselle” come definì l’Umbria il critico Cesare Brandi.

Tappa da non perdere è Città di Castello, luogo di importanti musei (Burri, Pinacoteca, Tesoro del Duomo, Tradizioni Popolari) e tante manifestazioni a seconda del periodo.


Per maggiori informazioni e prenotazioni alberghiere, è possibile contattare il Call Center di Umbria Culture al numero 075.50.11.466 oppure visitare il sito www.umbriaculture.com.

il: 21/06/2012 19:59:27

articolo letto: 4758 volte

News

The Tiger's Dream

An exhibition delves into the life and times of Tipu Sultan, the South Indian ruler, statesman, and patron.

Made in Naples

A city undeniably industrious.

Mathaf: arab museum of modern art

Mathaf museum hosts exhibitions, programs and events in Doha, Qatar.

LEONARDO

From April 15, 2015.The largest exhibition dedicated to Leonardo ever organized in Italy.

Archivio